Impronte di natura

Ecco un piccolo laboratorio estivo per creare delle simpatiche impronte con ciò che la natura ci offre in questo periodo.

Occorrente: argilla da modellare, spighe, foglie coriacee, fiori (lavanda), erbe officinali (rosmarino, salvia...) e tutto quello che ha spessore.

Strumenti: matterello, un bicchiere da usare come stampo, bastoncino per forare.

Procedimento: lavorare l'argilla in modo da appiattirla bene. Creare poi delle forme rotondeggianti, appoggiarci sopra una bella spiga (o quello che si ha a disposizione) e schiacciarla leggermente aiutandoci con un matterello. Se in casa non ce l’abbiamo, basta ingegnarsi e usare per esempio una bottiglia di vetro. Togliere con delicatezza la spiga e con l’aiuto di un bicchiere creare la forma circolare della nostra impronta, eliminando l’argilla in eccesso. Con le dita inumidite passare il bordo in modo da smussarlo e renderlo liscio. Forare infine la formina con la punta di un bastoncino, lasciandola asciugare finché non sarà bella solida. Possiamo inserire all’interno del foro un filo di lana colorato e appendere in camera le nostre impronte di natura!

articoli recenti

Conchiglie candeline

leggi

Focaccia fiorita

leggi

Tele di corteccia

leggi

Oggi si festeggia la giornata mondiale delle api

leggi

La biodiversità in classe: complimenti a tutti i partecipanti!

leggi

Ti aspettiamo il 7 aprile all'Ex Arsenale!

leggi

Ti aspettiamo il 31 marzo a Napoli!

leggi

Oggi è la giornata mondiale dell'acqua

leggi

Le farfalle

leggi

Buona festa della donna!

leggi

Ciak si gira! A Bologna con NaturaSì e Youngabout

leggi

L'albergo degli insetti

leggi