I buoni propositi

Andare in palestra, fare un viaggio avventuroso, iscriversi finalmente a quel corso di francese. I buoni propositi che si fanno a fine anno non sempre ahimè si rivelano semplici da mettere in pratica. Tuttavia molti esperti concordano nell’affermare che anche il solo fatto di porsi un obiettivo è sufficiente ad infondere energia e ottimismo, oltre che a dare una motivazione positiva per ricominciare l’anno. Questo discorso non riguarda però solamente gli adulti, ma anche bambini e ragazzi: sollecitarli a stilare una loro lista di buoni propositi è un esercizio che li porta a migliorare. Avere dei traguardi li aiuta infatti a crescere e maturare, a correggere o migliorare qualche piccolo difetto e a sentirsi gratificati quando gli obiettivi vengono raggiunti. Chiaramente i buoni propositi devono essere realistici e adatti all’età come, ad esempio, non dire più bugie, riordinare la cameretta, ascoltare di più l'insegnante, essere più gentili con gli altri. Stampate il pdf su dei cartoncini bianchi e distribuitene uno per ogni alunno. Inviatate i bambini a ritagliare il proprio cartoncino, a fare il foro in alto con la perforatrice e a scrivere la loro lista dei desideri e dei buoni propositi. Fate scorrere poi un filo di lana attraverso il foro e attaccate il cartoncino all'albero di Natale della scuola o di casa!

articoli recenti

Impronte di natura

leggi

Oggi si festeggia la giornata mondiale delle api

leggi

La biodiversità in classe: complimenti a tutti i partecipanti!

leggi

Ti aspettiamo il 7 aprile all'Ex Arsenale!

leggi

Ti aspettiamo il 31 marzo a Napoli!

leggi

Oggi è la giornata mondiale dell'acqua

leggi

Le farfalle

leggi

Buona festa della donna!

leggi

Ciak si gira! A Bologna con NaturaSì e Youngabout

leggi

L'albergo degli insetti

leggi

Il 1° marzo torna l'appuntamento con M'illumino di meno

leggi

Ti aspettiamo il 3 marzo a Fabbrica Orobia (Milano)

leggi